Yaris 2014: un nuovo capitolo in casa Toyota

prezzo yaris 2014Dopo tre anni di carriera, la Toyota Yaris cambia. Il rinnovamento non è solo formale come spesso accade quando dopo un po’ di tempo una vettura passa dall’estetista per una rinfrescatina. Infatti, cambia, molto anche sotto le vesti e, per di più, arriva al punto di aprire un nuovo capitolo in casa Toyota, perché l’edizione 2014 del “piccolo genio” è il primo frutto della nuova strategia varata dalla casa giapponese che affida alla filiazione europea il compito di sviluppare i modelli che vanno dalle citycar alle compatte, come appunto la Yaris, sino alle medie. Insomma, in Giappone hanno ritenuto giusto affidare lo sviluppo di auto di queste categorie e dimensioni a chi vive e opera, quindi conosce bene, i mercati e i gusti degli automobilisti dove sono maggiormente diffuse. E prima ancora di descrivere nel dettaglio la Yaris 2014, a questo punto, è giusto anche sottolineare che non solo lo sviluppo ma anche la produzione sarà made in Europe – nell’impianto di Valenciennes in Francia dove le linee di montaggio lavoreranno su 3 turni grazie anche all’assunzione di 400 nuovi addetti e arriverà a sfornare ogni anno circa 190mila esemplari – per tutti i mercati dove sarà commercializzata. La regionalizzazione del progetto e della produzione si genererà, quindi, una vettura globale, che però soddisferà le esigenze dei mercati in cui sarà commercializzata con specifici set-up dell’autotelaio per rispondere ai gusti degli automobilisti extra-europei.

Formalmente l’evoluzione della Yaris è trasmessa, esternamente, soprattutto dai nuovi lineamenti del frontale, la cui fisionomia s’avvicina a quella della nuova generazione dell’Aygo che, a sua volta, è stata ispirata da quella portata alla ribalta dall’attuale Yaris Hybrid, anteriormente ben differente dalle consanguinee. In sostanza, questa zona è caratterizzata dall’andamento a X che separa nettamente la parte superiore e quella inferiore, dove campeggia un’ampia presa d’aria, e in cui spicca una fanaleria inedita, che sarà proposta anche con elementi Led. Considerando che questa interpretazione approda per la seconda volta nei ranghi Toyota, a pochi mesi di distanza dal debutto con l’Aygo, si può pensare che il tema diventi il nuovo family-style del marchio, tanto più che nella strategia definita dalla casa giapponese rientra anche la volontà di rendere più emozionale l’aspetto dei propri modelli. E, aggiungiamo, anche perché il design richiama anche quello che inalberano le lussuose Lexus. Posteriormente, invece, le modifiche si limitano al nuovo disegno della fanaleria e dello scudo paraurti. Poi affiorano anche tante proposte di cerchi in lega di disegno inedito e altri dettagli di minore impatto.

Ben differente, invece, il discorso che riguarda l’abitacolo. Infatti, l’atmosfera cambia radicalmente, grazie alla nuova definizione della plancia e della consolle entrale che s’integrano armoniosamente con il resto dell’arredamento, all’inedita selleria anteriore e, soprattutto, al ricorso di rivestimenti di qualità superiore a quelli presenti nella Yaris precedente e, soprattutto, in larga parte morbidi al tatto. Il cerchio riguardante la mutazione estetica si chiude con l’offerta di abbinamenti cromatici che valorizzano l’atmosfera dell’interno, alla quale s’affianca anche l’introduzione di nuove tinte per il corpo vettura.

Ma non è tutto, perché la Yaris 2014 propone novità importanti anche sotto la pelle. Quella di maggiore spicco è l’evoluzione del pianale, che arriva quasi a generare una componete tutta nuova. Infatti, è stato notevolmente irrigidito tanto con l’aggiunta di nuovi elementi strutturali quanto di punti aggiuntivi di saldatura e di altri accorgimenti. Contestualmente sono stati riviste anche le sospensioni: le anteriori beneficiano di nuovi settaggi dovuti sia alle regolazioni sia all’impiego di elementi ammortizzanti inediti, mentre le posteriori sono state ridisegnate anche per consentire l’installazione di una barra antirollio più rigida. Inoltre, anch’esse impiegano nuove componenti. Il risultato, secondo la casa, unitamente alla nuova logica di controllo della servoassistenza elettrica dello sterzo imprime alla Yaris 2014 un comportamento reattivo e divertente per chi guida e, nel contempo, assicura anche un maggiore confort rispetto a quello della precedente generazione, grazie alla riduzione delle vibrazioni provenienti dal fondo stradale. Sul confort si riversano anche gli effetti della maggiore coibentazione dell’abitacolo e dell’attenzione posta nei confronti dei fruscii aerodinamici.

La famiglia della nuova Yaris sarà in vendita a partire da settembre, in una gamma articolata sulle motorizzazioni già note ma riviste, specie nel caso di quella di cilindrata più piccola per limitare consumi ed emissioni. L’offerta quindi, si baserà sempre sulle versioni a benzina 1.0 Vvt (l’unica del lotto spinta da un’unità a 3 cilindri) con 69 cv e sulla 1.3 Dual Vvt da 99 cv, oltre che sulla turbodiesel 1.4 D-4D da 90 cv e sull’Hybrid che mette in campo una potenza massima di 100 cv, generata dall’unità a benzina di 1,5 litri e da un motore elettrico. In Italia dovrebbe rimanere immutata anche l’articolazione degli allestimenti – Active, Style e Lounge – dei quali saranno rese note le specifiche dotazioni in prossimità dell’inizio della commercializzazione.

fonte:http://www.motori24.ilsole24ore.com/Auto-Novita/2014/05/toyota-yaris-2014.php

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...