La telecamera a infrarossi sul cruscotto si accorge se ti stai addormentando in auto

Caterpillar adotta un sistema per evitare i colpi di sonno Caterpillar, l’azienda produttrice di veicoli industriali, ha stretto un accordo con l’australiana Seeing Machines per adottare un sistema di sicurezza che percepisce i colpi di sonno e i cali di attenzione del guidatore, attraverso una telecamera a raggi infrarossi che ne sorveglia il movimento degli occhi.

DSS (Driver Safety System) è un dispositivo da installare sul cruscotto. Utilizza sofisticati algoritmi che tracciano lo sguardo, tengono conto della dimensione della pupilla e del ritmo e della durata del battito delle palpebre, e sono in grado di identificare istantaneamente i momenti di disattenzione. Allarmi acustici e vibrazioni entrano allora in azione per ridestare il guidatore prima che avvenga un incidente. La stanchezza al volante è una tra le principali cause di incidenti stradali: il 5-10% dei casi secondo le statistiche, che potrebbero però sottostimare la realtà, dato che i colpi di sonno non lasciano tracce identificabili con certezza.

Esistono già vari sistemi di sicurezza per prevenire i colpi di sonno, che però richiedono al guidatore di indossare occhiali e simili o vanno tarati su una persona specifica. Altri, come il sistema attualmente installato su gran parte dei veicoli Ford, utilizzano una rilevazione indiretta, basandosi sulle anomalie della traiettoria del veicolo. Il sistema DSS, invece, funziona in tempo reale e con qualunque persona. Secondo i produttori, i collaudi effettuati all’interno di aziende minerarie in Nevada hanno portato a un calo del 90% degli incidenti dovuti a stanchezza.

Il costo del sistema è decisamente elevato (fino a 20.000 dollari per l’installazione su un singolo veicolo, ma si applicano sconti in caso di adozione multipla). Caterpillar ha scelto il prodotto di Seeing Machines tra 21 sistemi concorrenti, e lo proporrà agli acquirenti dei propri veicoli. Secondo Ken Kroeger, amministratore delegato di Seeing Machines, “presto i sistemi di questo tipo saranno comuni come gli airbag”.

fonte: http://www.ilsole24ore.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...