Rifiuti

(ANSA) – NAPOLI, 5 GIU – Nel 2011 la Regione Campania si e’ posizionata prima nel Mezzogiorno per raccolta differenziata di apparecchiature elettriche ed elettroniche (Raee). Il dato e’ stato illustrato oggi dall’assessore regionale all’Ambiente Giovanni Romano e dal direttore del Centro di coordinamento Raee Fabrizio Longoni. Lo scorso anno sono stati raccolti 15.706.740 chilogrammi di Raee con un incremento, rispetto al 2010, pari a 3,47 per cento. Un aumento che, tuttavia, resta al di sotto della media nazionale che si e’ attestato al 6 per cento, cosi’ come resta inferiore al dato nazionale la media pro capite: 2,69 chili rispetto ai 4,29 registrati in Italia. ”E’ un primato – ha detto l’assessore Romano – conseguito grazie all& #039;impegno e al lavoro dei 551 sindaci campani che, attraverso il sistema della differenziata, delle isole ecologiche e dei centri di raccolta e coordinamento Raee, sono riusciti a intercettare questa tipologia di rifiuto”. Da Romano, tuttavia, la consapevolezza che ”questo primato non ci appaga perche’ – ha proseguito – siamo al di sotto della media nazionale, ma la strada intrapresa e’ quella giusta”. In termini di quantitativi assoluti raccolti, la provincia di Napoli si pone al primo posto con oltre 7 milioni di chili, mentre e’ la provincia di Caserta la piu’ virtuosa in termini di raccolta pro capite con una media di 4,36 chili, dato superiore a quello regionale. Fanalino di coda, le province di Avellino e Salerno. ”E’ indispensabile – ha affe rmato Longoni – raccogliere questi rifiuti in modo differenziato anche per ricavare cio’ che e’ al loro interno e che puo’ essere riciclato”. Annunciato un ”piano di azione” con il Centro di coordinamento Raee per migliorare la raccolta li’ dove e’ piu’ carente e continuare a potenziare la provincia di Napoli. L’assessore Romano, inoltre, ha annunciato che a breve saranno resi noti i dati sulla differenziata dei Consorzi di filiera. Dai primi dati+ emerge che la differenziata e’ passata dalle 285mila tonnellate del 2009 alle 345mila del 2011. fonte: http://www.ansa.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...