Luce, gas, telefonia, assicurazioni, conti correnti: le risorse online che guidano al risparmio

Il web mette a disposizione delle risorse per risparmiare o quanto meno farsi un’idea delle opzioni più vantaggiose a fronte dei rincari. Il sito confronta i prezzi di forniture Adsl, Pay Tv, elettricità, gas, telefonia e internet mobile. Scegliendo la categoria di mercato, senza nessuna registrazione da parte dell’utente, si impostano le caratteristiche che il servizio deve avere e vengono visualizzati i gestori più convenienti. Per maggiori informazioni è disponibile una scheda di dettaglio, in alternativa è possibile ricevere gratuitamente una telefonata da un operatore.

Su supermoney sono presenti anche le voci “assicurazioni” e “soldi”, quest’ultima offre una panoramica su rate di rimborso e costi del piccolo credito. La registrazione è richiesta per ottenere preventivi riguardanti telefonia e ADSL, così come per godere di ricerche più in linea alle proprie esigenze. Su http://www.altroconsumo.it il buffer dei prodotti confrontati si estende anche ai farmaci, non tralasciando però le categorie più comuni. Il sito è pure ben congeniato, mettendo a disposizione dell’utente diversi filtri tramite i quali operare ricerche mirate tra le diverse categorie merceologiche.

 

Particolare accento va messo sulla telefonia mobile, benché gli operatori si combattano a suon di mirabolanti offerte, è utile considerare sia la copertura dei diversi carrier sia le tariffe applicate per le telefonate verso altri operatori, e ciò per non incappare in brutte sorprese. Le proprie reali esigenze vanno tenute in debito conto anche per quanto riguarda gas e corrente elettrica. Il consumo medio di elettricità per una famiglia italiana di 3 persone è di circa 2’700 kWh l’anno (possono superare i 3mila se si fa uso di una cucina elettrica) che, tradotti in moneta sonante, fanno circa 400 euro; i metri cubi standard di gas consumati sono circa 1’400 per un costo che si attesta attorno ai mille euro annui. Dopo qualche rapida consultazione delle risorse online è possibile costatare, ancora prima di fare un lavoro più minuzioso, che il risparmio della “famiglia tipo” si aggira intorno al 10% circa dei costi di corrente elettrica e il 5% di quelli del gas, oltre 100 euro risparmiati senza troppa fatica. Per quanto riguarda invece l’automobile la Cgia di Mestre ha calcolato che dal 1994 ad oggi l’aumento dei premi è stato del 184%, di cui il 27% nel triennio 2009-2011. Attraverso i siti e si può dare un taglio sostanzioso a questa voce di spesa, in alcuni casi anche del 50%.

I costi di gestione dei conti correnti bancari, come quelli di risparmio, gravano e non poco sui bilanci familiari. A questo proposito il sito è un ottimo strumento per valutare balzelli e spese applicati dai più grossi istituti di credito italiani, oltre a comparare gli interessi remunerativi offerti. Più in generale è opportuno monitorare con buona regolarità le offerte fatte dai diversi fornitori, non sono rare le occasioni appetibili che vanno controllate bene soprattutto in relazione alle proprie necessità, prima di essere sottoscritte. Effetto positivo delle liberalizzazioni che va sfruttato al meglio.

fonte: www.ilsole24ore.com

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...