Non valide le multe dei vecchi pizzardoni giudice le annulla: colpa di Roma Capitale

Potrete tirare un grosso sospiro di sollievo, se il verbale che vi è arrivato tramite raccomandata è intestato con la vecchia dicitura «Polizia municipale di Roma». In questo caso la multa può essere annullata. Tutta colpa del cambio di nome dei «pizzardoni» capitolini, partito il 21 giugno scorso. Da questa data il corpo dei vigili urbani si chiama «Polizia Roma Capitale». Se sulla sanzione non appare questa scritta, il gioco è fatto: il ricorso ha la quasi certezza di essere accolto.

 
Alemanno presenta le auto dei vigili con la nuova scritta Roma Capitale 
«L’ENTE GIURIDICO NON ESISTE PIU’» – Il fatto è che l’operazione del cambiamento di «livrea» (su auto, moto, ingresso dei comandi, documentazione cartacea) sta andando piuttosto per le lunghe. Non tutti i mezzi, carte e uniformi hanno la nuova intestazione. Molte delle multe elevate dal 21 giugno sono state notificate su carte su cui spiccavano scritte e loghi della vecchia Polizia municipale, «un ente giuridico che non esiste sostanzialmente più», spiegano all’Unione giudici di pace. Dove ribadiscono che «l’intestazione vecchia è sbagliata». E «rassicurano» gli automobilisti multati: «Quando accoglieremo i ricorsi probabilmente verrà scritto nelle motivazioni “per l’inesistenza dell’ente sanzionatorio”».

CAMBIO DI «LIVREA» IN 18 MESI – Il cambio di nome dei vigili – appunto: non più pizzardoni ma poliziotti di prossimità – sta avvenendo per gradi. E dovrebbe essere concluso a fine 2012, quando divise, auto (Alemanno aveva già presentato le nuove pattuglie con la scritta “Polizia Roma Capitale”), moto e bici a pedalata assistita della «lupa» – la sala operativa centrale – e dei gruppi saranno interamente dotate di diciture e stemmi nuovi, tinteggiati di un blu più scuro rispetto ai precedenti. «I vigili saranno ancora più vicini alla città: è un’operazione di immagine e di sostanza», aveva detto il sindaco Alemanno nel presentarla. Con qualche smagliatura però. Magari affatto sgradita a chi quest’estate è stato multato dai «poliziotti di prossimità» che avevano ancora i moduli delle sanzioni usati al tempo dei «pizzardoni».

fonte: www.corriere.it

 

Annunci

Un pensiero su “Non valide le multe dei vecchi pizzardoni giudice le annulla: colpa di Roma Capitale

  1. Ok, resta da chiarire cosa si consideri per momento dell’elevazione del verbale. Intendo, se la sanzione si riferisce a data precedente al 21 giugno, ma il verbale che arriva a casa mediante raccomandata e’ stato formato dopo il 21 giugno si considera fattispecie applicabile? Anche perché i vigili romani hanno la pessima abitudine di non datare i loro verbali. A me e’ capitato che per una contravvenzione relativa ad una mancanza commessa a maggio, il verbale ( quello che arriva a casa) sia stato affidato alle poste ( quest la dicitura, non vi e’ data) a luglio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...