Dieta light per quei 2 maledetti kg in più

Gli esperti: molta frutta e verdura, mezz’ora di camminata al giorno, tanta acqua

Con il nuovo anno la dieta diviene l’obiettivo dei molti italiani che non sono riusciti a resistere alle leccornie delle tavole, che hanno portato un aumento di peso mediamente di oltre due chili. La stima è di Coldiretti, secondo cui durante le feste di fine anno sono state assunte in media 15mila-20mila chilocalorie in più per l’effetto combinato del maggior consumo di cibi calorici abbinato a bevande alcoliche e della rinuncia ad alimenti come frutta e verdura.
Ma i nutrizionisti tranquillizzano: per rimettersi in riga basta cominciare adottando una “dieta leggerezza”. Se avete avuto un contraccolpo da bilancia dopo le feste, niente paura, per smaltire quel paio di chiletti in più e rimettersi in carreggiata basta adottare una dieta prima di tornare al normale regime alimentare post-vacanze. Quindi: frutta e verdura in grande quantità, un piatto di pasta o riso al giorno (perchè non è vero che i carboidrati fanno ingrassare, ma sono anzi fondamentali per il corretto funzionamento dell’organismo) e pesce invece della carne. A spumante e liquori, e soprattutto ai dolci, bisogna invece rinunciare, mentre è concesso un bicchiere di vino ai pasti.
Secondo consiglio: approfittare dei giorni di vacanza per muoversi un po’ di più. Basta infatti mezz’ora di camminata a passo sostenuto al giorno, per consumare le calorie in eccesso dei pasti natalizi. E sul contraccolpo bilancia, gli esperti tranquillizzano: è vero che dopo le feste l’ago della bilancia tende a spostarsi in avanti, ma si tratta di grassi e acqua che possono essere facilmente smaltiti muovendosi, appunto, e adottando una dieta leggera finite le vacanze. Ad ogni modo, da smaltire per gli italiani ci sono – secondo le rilevazioni di Coldiretti – i quasi cento milioni di chili tra pandori e panettoni, ottanta milioni di bottiglie di spumante, ventimila tonnellate di pasta, 8 milioni di cotechini e frutta secca, carne, salumi, formaggi e dolci per un valore complessivo di oltre cinque miliardi di euro, solamente tra il pranzo di Natale e i cenoni della Vigilia e di Capodanno. Per rimettersi in forma, gli esperti consigliano anche di consumare molta acqua.
In questa stagione, tra la frutta da non dimenticare ci sono arance, mele, pere e kiwi mentre per quanto riguarda le verdure quelle particolarmente indicate sono spinaci, cicoria, radicchio, zucche e zucchine, insalata, finocchi e carote. Tutte le insalate e le verdure vanno condite – sottolineano gli esperti – con olio d’oliva, ricco di tocoferolo, un antiossidante che combatte l’invecchiamento dell’organismo e favorisce l’eliminazione delle scorie, e abbondante succo di limone che purifica l’organismo dalle tossine, fluidifica e pulisce il sangue, è un ottimo astringente e cura l’iperacidità gastrica. Le arance sono una notevole fonte di vitamina C che migliora il sistema immunitario e aiuta a fronteggiare l’influenza. Le mele per il loro modesto apporto calorico e per la prevalenza del potassio sul sodio sono capaci di regolare la colesterolemia. Ancora, le pere sono adatte per chi soffre di intestino pigro. I kiwi sono ricchi di vitamina C, fosforo e potassio.
Tutta la verdura a foglie verde scuro come spinaci e cicoria contiene acido folico, gruppo vitamine B, essenziale nella formazione dei globuli rossi del sangue per la sua azione sul midollo osseo. Nella dieta non vanno trascurati piatti a base di legumi perchè contengono ferro e sono ricchi di fibre che aiutano l’organismo a smaltire i sovraccarichi migliorando le funzionalità intestinale.

fonte: http://www.ilmessaggero.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...