Vista addio, oggi debutta Windows 7: i prezzi e le sei versioni

Microsoft ricomincia da sette. Giovedì 22 ottobre debutta in tutto il mondo Windows 7 il nuovo sistema operativo con il quale il colosso di Redmond punta a far dimenticare le sviste di Vista proponendo un software più semplice e meno pesante del precedente.

Il nuovo “os” è destinato a essere il cuore di oltre il 90% dei personal computer in giro per il mondo perché il pc è sinonimo, per quasi tutti, di “finestre”: quelle di Windows, anche se la casa fondata da Gates ha di fronte sfide come quella lanciata da Google con Chrome Os o l’avanzata di Apple che, seppure impetuosa in termini di incrementi percentuali, resta confinata a una nicchia del mercato del computing, pari a circa il 5 per cento. E non va neppure sottovalutato il fenomeno Linux.

Seven ha l’obiettivo di riconquistare gli utenti delusi da Vista, dalla sua lentezza, dai sui fastidiosi avvisi e da un’interfaccia troppo diversa da quella alla quale tutti con Xp erano abituati. E che Vista sia stato per lo più rifiutato lo testimoniano sia il successo travolgente dei netbook, basati proprio su un Xp resuscitato, sia tutte quelle imprese che hanno negli anni rinnovato il parco dei pc ma senza adottare Vista.

Windows 7 è offerto in sei versioni da 129 a 339 euro. È più leggero: gira su pc ben carrozzati, va bene su quelli vecchi e mette le ali ai pc bonsai. E per Microsoft questa rappresenta una grossa opportunità di business visto che in ballo ci sono milioni di mini-notebook da aggiornare (a 129 euro l’uno) che fanno gola anche a Google.

Vista era un macigno per molti computer, Windows 7 invece è modulare: capisce dove viene installato e si adegua alle potenzialità della macchina. Seven, sviluppato in tempi più brevi rispetto al consueto e con i feedback di oltre otto milioni di tester, presenta un’interfaccia rinnovata, più amichevole, anche se non radicalmente diversa: le funzioni si trovano subito e non c’è bisogno di scorrere nervosamente su e giù il pannello di controllo per trovare dove sono le stampanti o le impostazioni dello schermo.

Seven presenta numerose novità per rendere più facile la vita digitale. Spiccano le Librerie, che superano il concetto di cartelle: i file (musica, documenti, immagini, video) sono accessibili indipendentemente da dove sono fisicamente memorizzati in questo modo è più facile gestire i contenuti.
La barra delle applicazioni permette ora di aggiungere i programmi utilizzati più spesso, in modo da poterli avviare con un solo clic. A differenza del passato, poi, un’unica schermata permette di connettere, gestire e utilizzare stampanti, telefoni ed eventuali altre periferiche. Innovativa la funzione Snap, che consente di affiancare due finestre ai lati opposti dello schermo, e quella Shake: scuotendo il puntatore del mouse sulle finestre delle applicazioni aperte si chiudono tutti i file e si apre automaticamente il desktop. Scuotendolo di nuovo si ripristinano tutti i file aperti in precedenza.
Windows 7 consente poi di collegare tutti i pc alla rete domestica in 4 clic, di interagire con i nuovi pc touch screen, utilizzando semplicemente il tocco delle dita, di riprodurre musica, video e foto su altri pc o dispositivi tra cui Xbox 360 collegati tra loro. La funzione “play to“, invece, consente di riprodurre, su un altro pc o su un dispositivo mobile oppure mediante una televsione abilitata alla tecnologa Dnle, file audio video in streaminng senza fili all’interno di una rete domestica
Così il film per la serata tra amici, le foto delle vacanze o la presentazione di Power Point si trova in un lampo. Senza armeggiare troppo con il mouse o con il touch pad. Le finestre delle cartelle presentano inediti menu: “apri“, “stampa“, “e-mail” e “condividi“. L’uso del pc è più facile grazie funzionalità come “jumplist” e “anteprima“.

Migliorati i tempi di accensione e spegnimento dei pc, ma tra le innovazioni più rilevanti vi è il supporto nativo ai display multitouch per controllare il pc senza mouse e in punta di dita.

Windows 7 nasce anche per far breccia nelle imprese. Non a caso debutta insieme a Windows Server 2008 R2 e presenta soluzioni che, dice Pietro Scott Jovane, amministratore delegato di Microsoft Italia «permettono di ridurre i costi e garantire alle aziende maggiore efficienza e produttività». Numerose imprese, tra queste Brembo ed Edipower, sono già sotto il segno di Seven.  CONTINUA ...»
Quanto costa passare a Windows 7? Ecco finalmente tutti i prezzi del nuovo sistema operativo che punta a far dimenticare Vista. E scorrendo la lista si hanno sorprese belle ma anche brutte. Per esempio, la Professional, dedicata agli utenti business, si ottiene con prezzi intorno a 300 euro. Oppure, bisogna versare 129 euro per l’aggiornamento da Vista Home Premium alla stessa edizione di Seven. Chi si è “svenato” per acquistare Vista Ultimate, ovvero il non plus ultra del vecchio sistema operativo, dovrà prepararsi a un altro investimento non da poco. L’update a 7 Ultimate costa 319 euro, solo 20 euro in meno rispetto alla edizione completa. Più modici i prezzi tramite il Windows Anytime Update (Wau), cioè il sistema di aggiornamento on-line che consente di passare a una versione più potente di Sette direttamente dal sistema operativo. Ebbene, quasi un affare passare dalla Starter alla Home Premium: 79 euro. Gli altri incroci, ovvero dalla Premium a Professional e da Premium a Ultimate, prevedono esborsi di circa 200 euro. Va tenuto anche presente che i pc con Vista acquistati a partire dal 26 giugno scorso (o chi ha comperato il pacchetto del vecchio sistema operativo) hanno diritto di passare a Seven secondo le modalità scelte dai vari produttori (le modalità sono sui rispettivi siti).

fonte : 
di Mario Cianflone e Luca Figini
  http://www.ilsole24ore.com/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...