Articolo per articolo cosa c’è nel milleproroghe

Dalla rottamazione per il 2008 per auto e motocicli all’abolizione della tassa sui contratti di borsa, nei 52 articoli del decreto «milleproroghe» trovano spazio una serie di novità. Slitta al 1° luglio 2008 la disposizione che non consente ai neopatentati di condurre autoveicoli con rapporto potenza/tara superiore a 50 kw/t: la norma, infatti, sarà modificata nei prossimi mesi, in quanto da una parte esclude vetture piccole adatte a chi ha appena preso la patente e dall’altra consente di mettersi al volante di macchine grandi e veloci. In attesa, poi, di una riforma organica della magistratura onoraria sono prorogati fino al 30 giugno 2008 nell’esercizio delle funzioni i giudici onorari e i vice procuratori onorari. Permane anche nel 2008 l’obbligo per i distributori di ritirare gratuitamente l’usato, al momento della fornitura di una nuova apparecchiatura elettrica ed elettronica destinata a un nucleo domestico. Ecco, articolo per articolo, il contenuto del «milleproroghe» (decreto legge 31 dicembre 2007 n. 248), pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 31 dicembre 2007 n. 302, entrato in vigore il 31 dicembre 2007.

Missioni internazionali (articolo 1). Prorogate al 31 gennaio 2008 le autorizzazioni di spesa relative alle missioni internazionali in atto. La proroga consente al ministero della Difesa e ai dicasteri Affari esteri, Economia, Interno e Giustizia di disporre dei fondi per affrontare spese non dilazionabili per la prosecuzione delle missioni, come quelle per l’assicurazione del personale e per i trasporti strategici.

Personale militare (articolo 2). Prorogati i termini per l’applicazione di disposizioni transitorie in materia di personale militare. C’è tempo fino al 2008 per il completamento delle procedure di transito nel ruolo tecnico-logistico dell’Arma dei carabinieri di ufficiali dell’Esercito, della Marina e dell’Aeronautica. Prorogate fino al 2012 le disposizioni che consentono di modificare, con decreto Difesa, il numero delle promozioni al grado superiore, la determinazione delle relative aliquote di valutazione, le permanenze minime nei gradi, nonché la previsione relativa agli obblighi di comando, fermi restando i volumi organici complessivi. Proroga al 2012 delle disposizioni relative all’avanzamento degli ufficiali dell’Esercito, della Marina e dell’Aeronautica. Proroga al 31 dicembre 2009 del termine entro il quale le unità produttive e industriali della difesa, gestite dall’Agenzia industrie difesa, devono raggiungere gli obiettivi di economica gestione. Fino alla stessa data possibilità per l’Agenzia di assumere per particolari e motivate esigenze personale tecnico o altamente qualificato con contratto a tempo determinato di diritto privato.

Strutture ricettive turistico-alberghiere (articolo 3). Prorogato al 30 giugno 2008 il termine entro il quale deve essere completato l’adeguamento alle disposizioni di prevenzione incendi delle strutture ricettive turistico-alberghiere con oltre 25 posti letto. La proroga si applica a quelle strutture che hanno presentati entro il 30 giugno 2005 al Comando provinciale dei vigili del fuoco competente per territorio il progetto di adeguamento per l’acquisizione del parere di conformità previsto dall’articolo 2 del Dpr 37/1998.

Eliminazione delle barriere architettoniche nei locali aperti al pubblico (articolo 4). Prorogato al 31 dicembre 2008 il riferimento delle spese sostenute dai gestori di attività commerciali per eliminare le barriere architettoniche, per ottenere i contributi del Fondo ad hoc istituito dalla Finanziaria per il 2007.

Beni e attività culturali (articolo 5). Norme per consentire l’attività di fondazioni e imprese che operano nel settore delle attività culturali: gli organi di gestione di tutte le fondazioni sottoposte a vigilanza Mibac del settore musicale e delle attività culturali, in scadenza nel corso del 2008, sono prorogati al 31 dicembre 2008. Per le difficoltà operative legate alla predisposizione della gare di affidamento in concessione dei servizi aggiuntivi presso musei e istituti di cultura, i rapporti in atto relativi ai servizi aggiuntivi sono prorogati al 30 aprile 2008.

Enti pubblici previdenziali e assicurativi (articolo 6). In attesa della razionalizzazione del sistema degli enti previdenziali e assicurativi previsto dal protocollo sul welfare il termine di scadenza dei presidenti e dei consigli di indirizzo e vigilanza di Inps, Inail, Inpdap e Ipsema è prorogato fino alla scadenza dei Consigli di amministrazione dei rispettivi istituti, fermo restando la possibilità di procedere al loro rinnovo in base alle disposizioni vigenti o adottare provvedimenti funzionali alla celere definizione del processo di riordino. Il termine per l’adozione di progetti di unificazione tra le Casse nazionali di previdenza e assistenza dei dottori commercialisti e dei ragionieri è fissato al 31 dicembre 2008.

Lavoro irregolare e società cooperative (articolo 7). Disposizioni in materia di lavoro non regolare e società cooperative. Il termine per la notifica dei provvedimenti sanzionatori amministrativi (articolo 3 del Dl 12/2002), relativi alle violazioni constatate fino al 31 gennaio 2002, è prorogato al 30 giugno 2008. Slitta dal 30 settembre 2007 al 30 settembre 2008 il termine per presentare alle sedi Inps l’istanza per procedere alla regolarizzazione e al riallineamento retributivo e contributivo dei rapporti di lavoro che non risultano da scritture o da documentazione obbligatoria. Il Comitato per l’emersione del lavoro irregolare svolgerà la sua attività fino al 31 gennaio 2008, dopo le funzioni saranno attribuite alla Cabina di regia nazionale di coordinamento. Fino all’attuazione della normativa in materia di socio lavoratore di società cooperative, in presenza di una pluralità di contratti collettivi, le società cooperative che svolgono attività nell’ambito di applicazione di quei contratti applicano ai propri soci lavoratori trattamenti economici non inferiori a quelli previsti dai contratti collettivi stipulati dalle organizzazioni datoriali e sindacali comparativamente più rappresentative a livello nazionale della categoria.

Tariffe delle prestazioni sanitarie e percorsi diagnostico terapeutici (articolo 8). Norme per perseguire gli obiettivi di finanza pubblica e di programmazione sanitaria legati alla stipula di accordi con le strutture erogatrici di prestazioni sanitarie per conto del Ssn. In caso di modificazioni nel corso dell’anno degli importi tariffari, se non intervengono appositi accordi integrativi, il limite di remunerazione massimo fissato nei confronti delle strutture erogatrici rimane invariato con corrispondente variazione dei volumi delle prestazioni. Differito in prima applicazione al 31 dicembre 2008 il termine per l’adozione del decreto di aggiornamento delle tariffe massime delle prestazioni sanitarie (articolo 1, comma 170, della legge 311/2004).

Farmaci (articolo 9). Proroga fino al 31 dicembre 2008 della vigenza del meccanismo del pay-back previsto dalla Finanziaria per il 2007. La disposizione ha dato alle aziende farmaceutiche la possibilità di veder sospesa la riduzione del 5% dei prezzi dei propri farmaci al pubblico disposta dal Consiglio di amministrazione dell’Aifa, previo impegno al versamento da parte delle aziende in favore delle regioni di importi equivalenti al risparmio atteso dalla riduzione dei prezzi. Per consentire il monitoraggio delle dinamiche del mercato farmaceutico le aziende farmaceutiche titolari di autorizzazione all’immissione in commercio di medicinali non soggetti a prescrizione medica sono tenute a comunicare al ministero della Salute e all’Agenzia italiana del farmaco il prezzo massimo ex factory con il quale ogni medicinale è messo in vendita. La comunicazione deve essere rinnovata a ogni variazione del prezzo massimo ex factory e in caso di inadempimento o di comunicazione non veritiera si applica una sanzione amministrativa da mille a 6mila euro per ciascun medicinale di cui sono stati omessi o alterati i dati.

Fondazione Istituto mediterraneo di ematologia (articolo 10). Per consentire la prosecuzione delle attività di cura, formazione e ricerca sulle malattie ematiche dalla Fondazione Istituto mediterraneo di ematologia è autorizzata la spesa di 6 milioni di euro l’anno dal 2008 al 2010.

Agenzia nazionale per la sicurezza alimentare (articolo 11). Dal 15 gennaio 2008 l’Autorità nazionale per la sicurezza alimentare assume la denominazione di Agenzia nazionale per la sicurezza alimentare, con sede a Foggia e sotto la vigilanza del ministero della Salute. Un Dpcm stabilirà le norme per l’organizzazione, il funzionamento e l’amministrazione dell’Agenzia.

Università (articolo 12). Differiti fino all’adozione del Piano programmatico previsto dalla legge 244/2007 i termini previsti dall’articolo 5 del Dl 97/2004 (le disposizioni che prevedono che le spese fisse e obbligatorie delle università statali non possono eccedere il 90% dei trasferimenti statali sul fondo di finanziamento ordinario). Norme sul reclutamento dei professori universitari di prima e seconda fascia.

Ricercatori (articolo 13). Proroga al 31 dicembre 2009 del termine relativo alle procedure concorsuali previste dal Dm Finanze 301/2000, salvaguardando la facoltà dei ricercatori abilitati a concorrere a partecipare alle procedure di trasferimento ordinarie bandite dalle università per la relativa qualifica.

Giudici onorari e vice procuratori onorari (articolo 14). Fino al 30 giugno 2008, in attesa della riforma organica della magistratura onoraria, i giudici onorari e i vice procuratori onorari sono prorogati nell’esercizio delle funzioni.

Arbitrati (articolo 15). Per consentire l’attribuzione delle competenze alle sezioni specializzate in materia di proprietà industriale e intellettuale, i vincoli in materia di arbitrati previsti dalla Finanziaria 2008 si applicano dal 1° luglio 2008.

Fondazione Ordine Mauriziano (articolo 16). Modifiche in materia di commissariamento della Fondazione Ordine Mauriziano, relative al piano di liquidazione dei beni della Fondazione, esclusi quelli di interesse storico-artistico dichiarati inalienabili.

Infrastruttura ferroviaria nazionale e trasporto su ferro (articolo 17). Slitta al 31 dicembre 2008 l’adozione del decreto Infrastrutture e Trasporti per stabilire i nuovi canoni per l’accesso all’infrastruttura ferroviaria nazionale. Slitta al 15 dicembre 2008 il termine, previsto dalla Finanziaria per il 2008, per effettuare l’indagine conoscitiva sul trasporto ferroviario di viaggiatori e merci sulla media e lunga percorrenza da parte del ministero dei Trasporti. L’indagine è volta a verificare la possibilità di assicurare l’equilibrio tra costi e ricavi dei servizi ed eventuali azioni per migliorarne l’efficienza.

Concessionari delle gestioni aeroportuali (articolo 18). Modifiche a una disposizione transitoria tesa, in applicazione del principio tempus regit actum, a non pregiudicare i diritti acquisiti dai concessionari delle gestioni aeroportuali.

Contratti pubblici (articolo 19). La norma ha lo scopo di assicurare l’applicazione di disposizioni in materia di lavori pubblici, relative ai soggetti creditori di appaltatori di opere pubbliche a garanzia delle stazioni appaltanti.

Norme tecniche per le costruzioni (articolo 20). L’entrata in vigore delle nuove “Norme tecniche per le costruzioni” sarà accompagnata da un periodo transitorio nel quale sarà consentita la possibilità di applicazione, in alternativa, della normativa precedentemente in vigore.

Enac e interventi aeroportuali (articolo 21). L’Enac è autorizzato a utilizzare le risorse di parte corrente derivanti da trasferimenti statali relativi al 2007, per far fronte a spese di investimento per la sicurezza delle infrastrutture aeroportuali. Entro il 30 aprile 2008 l’Enac dovrà comunicare le disponibilità al ministro dei Trasporti che, con decreto, individuerà gli investimenti da finanziare a valere sulle risorse.

Neopatentati (articolo 22). Slitta al 1° luglio 2008 l’esclusione per i neopatentati di categoria B della possibilità di condurre autoveicoli con rapporto potenza/tara superiore a 50 kw/t. La soglia imposta, infatti, sarà modificata in quanto è restrittiva perché esclude alcune vetture piccole ritenute adatte ai neopatentati ed è permissiva perché non esclude vetture più grandi, pesanti e veloci.

Disagio abitativo (articolo 23). Slitta al 1° gennaio 2009 il termine relativo all’impiego di risorse originariamente destinate ai programmi costruttivi (articolo 18, decreto legge 152/1991), in modo che siano utilizzate nel corso del 2008, se non impegnate alla scadenza del 31 dicembre 2007, per finalità riconducibili alla risoluzione della problematica del disagio abitativo.

Contratti a termine al ministero del Commercio internazionale e della Salute (articolo 24). Il ministero del Commercio internazionale è autorizzati ad avvalersi fino al 31 dicembre 2010 del personale assunto a tempo determinato a seguito di prove concorsuali per titoli ed esami, in servizio alla data del 28 settembre 2007, per rafforzare e dare continuità all’azione del Sistema Italia per l’internazionalizzazione delle imprese. Il ministero della Salute potrà avvalersi fino al 31 dicembre 2009 del personale medico assunto a tempo determinato (costituito da 16 unità) per fronteggiare le esigenze di carattere sanitario.

Divieto di estensione del giudicato (articolo 25). Prorogato per l’anno 2008 il divieto di estensione di decisioni giurisdizionali per il personale delle pubbliche amministrazioni.

Agricoltura (articolo 26). Proroghe di vari termini in materia di agricoltura: slitta il termine per la chiusura delle liquidazioni coatte amministrative dei consorzi agrari e il termine di adeguamento degli statuti da parte dei consorzi in bonis. Proroga del termine di operatività del Fondo per la meccanizzazione e per l’esercizio dei compiti di commissario straordinario per le emergenze zootecniche. Slitta il termine per l’inclusione di ulteriori garanzie nell’elenco di quelle ammissibili ai benefici previsti dal comma 1-bis dell’articolo 1 della legge 237/1993 limitatamente ai soci garanti delle cooperative a suo tempo esclusi a causa della presentazione delle domande in ritardo rispetto ai termini fissati. Differito al 31 dicembre 2007 il termine previsto dal comma 559 dell’articolo 1 della Finanziaria per il 2007 per il personale proveniente dai consorzi agrari e collocato in mobilità collettiva. Differito il termine per la definizione del piano di rientro dai debiti previa rideterminazione della tariffa da applicarsi alle forniture idriche ad opera del Comitato previsto dall’accordo 5 agosto 1999 fra le Regioni Puglia e Basilicata. Il ministero per le Politiche agricole, poi, può utilizzare le disponibilità del Fondo delle crisi di mercato per assicurare continuità di funzionamento dell’amministrazione centrale attraverso la prosecuzione del servizio di somministrazione di lavoro nei limiti utilizzati nell’anno 2006.

Riordino dei consorzi di bonifica (articolo 27). Le Regioni potranno procedere entro il 30 giugno 2008 al riordino dei consorzi di bonifica e di miglioramento fondiario secondo criteri da definire, d’intesa con la Conferenza Stato-regioni, su proposta dei ministri delle Politiche agricole e delle Infrastrutture, fatti salvi i compiti attualmente svolti dai consorzi e le relative risorse.

Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo di impresa (articolo 28). Proroga fino al 30 giguno 2008 del termine per l’attuazione del Piano di riordino e dismissione, limitatamente alla cessione alle Regioni delle società regionali dell’Agenzia nazionale per l’attrazione degli in vestimenti e lo sviluppo di impresa.

Rottamazione di veicoli usati (articolo 29). Proroga degli ecoincentivi per la rottamazione senza sostituzione di vetture prevista dalla Finanziaria per il 2007: oltre che le Euro 0 e le Euro 1, si possono rottamare anche le Euro 2 immatricolate prima del 1° gennaio 1999. Aumentato a 3 annualità il contributo per abbonamenti al trasporto pubblico locale. Proroga dell’incentivo per l’acquisto di motocicli non inquinanti. Per incentivare la sostituzione attraverso la demolizione di autovetture e autoveicoli per il trasporto promiscuo Euro 0, Euro 1 o Euro 2 immatricolate prima del 1° gennaio 1997 è concesso un contributo di 700 euro e l’esenzione per una annualità dal pagamento delle tasse automobilistiche se si acquista una autovettura o un autoveicolo nuovo Euro 4 o Euro 5 che emette non oltre di 140 grammi di CO2 per chilometro o non oltre 130 se alimentato diesel. L’esenzione dal bollo viene estesa a due annualità se si rottama una Euro 0. Il contributo è elevato di 100 euro se i veicoli acquistati non emettono oltre 120 grammi di CO2 per chilometro o se si tratta di autovetture nuove alimentate con sistemi ibridi a emissioni zero di anidride carbonica, riferita all’alimentazione ecologica. Il contributo aumenta di 500 euro in caso di rottamazione di due veicoli appartenenti allo stesso nucleo familiare. Incentivi anche per il rinnovo di autoveicoli per il trasporto promiscuo, autocarri, autoveicoli per trasporti specifici, autoveicoli a uso speciale e autocaravan di massa massima di 3.500 chilogrammi di categoria Euro 0, Euro 1 immatricolati prima del 1° gennaio 1999 con veicoli nuovi di categoria Euro 4 entro lo stesso limite di massa: il contributo è di 1.500 euro se il veicolo è di massa massima inferiore a 3mila chilogrammi e di 2.500 euro se ha una massa fra 3mila e 3.500 chilogrammi. Le disposizioni riguardano i contratti di acquisto stipulati dal 1° gennaio al 31 dicembre 2008, con possibilità di immatricolazione fino al 31 marzo del 2009. Incentivo per l’installazione sui veicoli di impianti Gpl e a metano, pari, rispettivamente, a 350 e 500 euro.

Rottamazione apparecchiature elettriche ed elettroniche (articolo 30). Proroga dell’obbligo dei distributori di ritirare gratuitamente l’usato, al momento della fornitura di una nuova apparecchiatura elettrica ed elettronica destinata a un nucleo domestico. I distributori sono tenuti anche al trasporto nei centri di raccolta di quelli non suscettibili di reimpiego.

Commissione di studio sulla subsidenza (articolo 31). Prorogata al 30 settembre 2008 la verifica dell’esclusione da fenomeni di subsidenza delle attività di prospezione, ricerca e coltivazione di idrocarburi, effettuabili nel golfo di Venezia, ai sensi del Dl 96/1995.

Emissioni da impianti (articolo 32). Vista la mancata emanazione dei decreti attuativi previsti dal Dlgs 152/2006 è stato prorogato di due anni il termine per la presentazione delle domande per gli impianti soggetti ad autorizzazione alle emissioni da impianti.

Rifiuti (articolo 33). Proroga volta ad assicurare che la progressiva copertura dei costi di smaltimento rifiuti tramite la relativa tassa avvenga con un tempistica uniforme sul territorio nazionale.

Contrasto al terrorismo internazionale (articolo 34). Proroga di misure di carattere temporaneo di prevenzione del terrorismo internazionale.

Carta d’identità elettronica e carta nazionale dei servizi (articolo 35). La proroga deriva dalla necessità di consentire l’accesso ai servizi in rete anche con carta d’identità elettronica e carta nazionale dei servizi, nelle more della piena attuazione e diffusione dello strumento della carta d’identità elettronica.

Riscossione (articolo 36). Soppressione dell’obbligo di anticipazione che gli agenti della riscossione erano tenuti a effettuare sulle riscossioni erariali conseguite ai sensi del Dlgs 237/1997. Definiti gli strumenti a disposizione della riscossione coattiva dei tributi e di tutte le altre entrate degli enti locali (l’ingiunzione fiscale se la riscossione coattiva è svolta direttamente dagli enti locali, procedura del ruolo se la funzione è svolta dagli agenti della riscossione). Maggiore gradualità degli istituti della rateazione prima dell’iscrizione a ruolo per consentire al debitore un tempo più ampio per restituire all’Erario il dovuto. Soppressione della possibilità di sospendere la riscossione, in presenza di istanza di rateazione a seguito di iscrizione a ruolo, per assicurare con immediatezza all’Erario il primo pagamento dell’importo rateizzabile dall’ufficio.

Abolizione della tassa sui contratti di borsa (articolo 37). Abrogata la tassa sui contratti di borsa, con lo scopo di garantire, in linea con la direttiva Mifid, pari condizioni concorrenziali tra le varie possibili sedi di negoziazione.

Riduzione dell’accisa sul gas per uso industriale (articolo 38). Proroga, fino al 31 dicembre 2008, dell’agevolazione riconosciuta agli utilizzatori industriali (termoelettrici esclusi); l’aliquota di accisa sul gas naturale per combustione per usi industriali viene ridotta del 40% laddove si verifichino consumi superiori a 1.200.000 mc per anno.

Radiotelevisione (articolo 39). Fino alla ratifica del nuovo accordo fra Repubblica italiana e Repubblica di San Marino in materia di collaborazione radiotelevisiva e, comunque, fino al 31 dicembre 2008, il Dipartimento per l’informazione e l’editoria della Presidenza del Consiglio dei ministri è autorizzato ad assicurare la prosecuzione della fornitura dei servizi previsti dalla convenzione con la Rai. Estensione fino al 2008 del periodo transitorio di percezione dei contributi ai canali satellitari, come sostegno allo start up delle imprese satellitari interessate.

Dissesto finanziario degli enti locali (articolo 40). Slitta al 31 dicembre 2008 il termine previsto dall’articolo 24 del dl 159/2007, che ha messo a disposizione degli enti locali che abbiano deliberato il dissesto finanziario dopo il 31 dicembre 2002 la somma di 150 milioni di euro per il pagamento dei debiti ammessi alla massa passiva, prevedendone l’effettuazione entro il 31 dicembre 2007. Data che, vista la complessità degli adempimenti, si è rivelata troppo ravvicinata ed è per questo è stata prorogata al 31 dicembre 2008.

Responsabilità amministrative delle società concessionarie della riscossione (articolo 41). Precisata una norma sulla sanatoria delle responsabilità amministrative delle società concessionarie del servizio nazionale della riscossione o dei commissari governativi provvisoriamente delegati alla riscossione che non produce effetti sulle responsabilità amministrative per irregolarità consistenti in atti redatti dai dipendenti, se definitivamente dichiarata in sede penale prima della data del 1° gennaio 2005, con esclusione degli atti redatti dai dipendenti già soggetti alla specifica sorveglianza degli organi dell’Amministrazione finanziaria.

Debito pubblico (articolo 42). Le modifiche introdotte dalla Finanziaria per il 2008 all’articolo 5 del testo unico in materia di debito pubblico si applicano a decorrere dal parere favorevole della Banca centrale europea. Nel testo del comma 39 dell’articolo 2 della Finanziaria 2008 viene inserito l’obbligo del rispetto degli adempimenti previsti dalla normativa comunitaria per la Banca d’Italia e le Autorità indipendenti per i controlli sulla spesa.

Accantonamenti (articolo 43). Le quote che risultano accantonate al 31 dicembre 2007 ai sensi dell’articolo 1, comma 758, della legge 296/2006 sono mantenute in bilancio nel conto dei residui per essere utilizzate nell’esercizio successivo (il comma 758 dispone che sia consentito per il 2007 l’utilizzo di una parte delle risorse accantonate per ciascun intervento, nel limite di importi corrispondenti a effetti in termini di indebitamento netto pari all’80% di quelli determinati dall’elenco 1 della legge 296/2006).

Rilevazioni statistiche (articolo 44). Fino al 31 dicembre 2008, ai fini dell’applicazione di sanzioni amministrative, con riguardo alle rilevazioni statistiche svolte anche anteriormente alla data di entrata in vigore del decreto milleproroghe, è considerato violazione dell’obbligo di risposta solo il formale rifiuto a fornire i dati richiesti.

Cinque per mille in favore delle associazioni dilettantistiche (articolo 45). La norma ammette al riparto del cinque per mille anche per il 2008 anche le associazioni sportive dilettantistiche in possesso del riconoscimento ai fini sportivi rilasciato dal Coni.

Inabili (articolo 46). Viene riconosciuto il diritto alla pensione di reversibilità per i figli riconosciuti inabili che svolgono attività lavorativa con finalità terapeutiche (attualmente il trattamento veniva revocato in caso i figli maggiorenni svolgessero attività lavorativa).

Contributi statali per interventi di tutela dell’ambiente (articolo 47). Norma per limitare la concessione di contributi statali a decorrere dal 1° aprile 2008, per interventi diretti a tutelare l’ambiente e i beni culturali e a promuovere lo sviluppo economico e sociale del territorio limitatamente agli impegni di spesa assunti entro il 31 marzo 2008.

Utilizzo delle sanzioni dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato (articolo 48). Considerati i tempi tecnici di riassegnazione da parte del ministero dell’Economia delle risorse provenienti dalle sanzioni dell’Aurotità garante della concorrenza e del mercato e quelli necessari per la progettazione degli interventi in favore dei consumatori viene stabilito che le risorse possano essere rassegnate anche nell’esercizio successivo.

Ricostituzione delle risorse di Fondi e banche internazionali (articolo 49). Disposizione per assicurare l’utilizzo dei mezzi di copertura finanziaria per fronteggiare l’onere relativo al 2006 per la partecipazione italiana alla ricostituzione delle risorse di fondi e banche internazionali.

Interventi in favore di perseguitati politici e razziali (articolo 50). Norma che consente la prosecuzione degli interventi conservativi e di restauro del patrimonio culturale, architettonico, artistico e archivistico ebraico in Italia anche per il 2008 e il 2009. Vengono anche assicurato benefici previdenziali agli internati nei campi di concentramento nazisti.

Trattamento di fine rapporto (articolo 51). La norma dispone il versamento da parte dell’Inps alle entrate del bilancio dello Stato delle risorse accertate sul Fondo per l’erogazione ai dipendenti del settore privato del trattamento di fine rapporto e la relativa iscrizione in bilancio di maggiori introiti correlati alle risorse.

Entrata in vigore (articolo 52). Il milleproroghe (decreto legge 31 dicembre 2007 n. 248), pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 31 dicembre 2007 n. 302, è entrato in vigore il 31 dicembre 2007.

http://www.ilsole24ore.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...