Nel milleproroghe un cocktail di novità per il 2008

di Nicoletta Cottone

Ricco di novità per il nuovo anno il milleproroghe varato dal Consiglio dei ministri. Si parte dall’abrogazione della tassa sui contratti di borsa, istituita nel 1923, per conformare il regime tributario italiano alla direttiva Mifid: la perdita per il gettito è quantificata in 2,7 milioni di euro. Slitta al 31 dicembre 2008 l’obbligo dei distributori di ritirare gratuitamente, al momento della fornitura di una nuova apparecchiatura elettrica ed elettronica destinata a un nucleo domestico, l’apparecchiatura usata, e di trasportare quelle valutate non suscettibili di reimpiego, che si configurano come rifiuti, presso i centri di raccolta. Proroga, poi, di un mese, fino al 31 gennaio 2008, delle autorizzazioni di spesa per le assicurazioni del personale e per i trasporti strategici delle missioni internazionali in atto: in pratica i ministeri interessati (Difesa, Affari esteri, Economia, Giustizia, Interno) potranno disporre dei fondi indispensabili per affrontare le spese indilazionabili per la stessa prosecuzione delle missioni. Slitta al 1° luglio 2008 l’entrata in vigore delle disposizioni di limitazione alla guida per i neopatentati, nel primo anno dal conseguimento della patente, solo agli autoveicoli con un rapporto potenza/tara superiore a 50 kw/t. Lo slittamento è legato alla verifica in atto sulle vetture in commercio per valutare gli effetti di un eventuale innalzamento a 55 kw/t. La norma, infatti, appare da un lato restrittiva, in quanto esclude piccole auto idonee per i neopaternati, mentre dall’altro include vetture più grandi o pesanti con prestazioni che possono superare i 180 chilometri orari.

Passa al 30 giugno 2008 il termine per il riordino delle partecipazioni societarie dell’Agenzia nazionale per l’attuazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa spa; settore finanze: al 31 dicembre 2008 l’agevolazione riconosciuta agli utilizzatori industriali, esclusi i termoelettrici, in virtù della quale viene ridotta del 40% l’accisa sul gas naturale per combustione per usi industriali; al 31 marzo 2008 il termine per l’approvazione dei modelli di dichiarazione delle imposte sui redditi e dell’Irap relativi al periodo di imposta 2007. Previsto, inoltre, che gli assegni vitalizi in favore dei cittadini deportati in campi di sterminio nazisti K.Z. non siano conteggiati ai fini della determinazione dei limiti di reddito stabiliti per il riconoscimento del diritto all’assegno sociale e alla pensione sociale.

Arriva anche un ulteriore slittamento di sei mesi in materia di prevenzione incendi per le strutture ricettive turistico-alberghiere. Si arriva al 31 dicembre 2008 per il periodo di riferimento per le spese sostenute dai gestori di attività commerciali per l’abbattimento delle barriere architettoniche. Slitta fino alla scadenza dei consigli di amministrazione il mandato dei presidenti e dei consigli di indirizzo di Inps, Inail, Inpdap e Ipsema.Arrivano nuove disposizioni per la salvaguardia dei lavoratori del settore pulizie in caso di cambio di contratto di appalto da parte della società. Proroga di due anni, poi, della sospensione dei termini per gli adempimenti fiscali e contributivi per le zone del Molise colpite dal terremoto dell’ottobre 2002. Lo slittamento dei termini è anche stato al centro di una sospensione del Consiglio dei ministri per l’inserimento della norma nel provvedimento su richiesta del ministro per le Infrastrutture Antonio Di Pietro.

In attesa dellla riforma organica della magistratura onoraria, i giudici onorari e i vice procuratori onorari il cui mandato scade alla fine del 2007, in tutto circa 1.200 persone, sono prorogati nell’esercizio delle funzioni fino al 30 giugno 2008. Una serie di slittamenti riguardano il settore della salute: passa al 31 dicembre 2008 il termine per l’adozione del decreto di aggiornamento delle tariffe massime delle prestazioni sanitarie; al 31 dicembre 2009 la possibilità che il ministero della salute, si avvalga del personale medico assunto a tempo determinato; al 31 dicembre 2008 slitta il termine per le industrie farmaceutiche titolari di autorizzazioni all’immissione in commercio di medicinali non soggetti a prescrizione medica ai fini della comunicazione del prezzo massimo di vendita; a tutto il 2010 l’autorizzazione di spesa per il funzionamento della Fondazione Istituto mediterraneo di ematologia. In agricoltura passa al 31 dicembre 2008 il termine per la chiusura delle liquidazioni coatte amministrative dei consorzi agrari; al 31 dicembre 2008 quello per l’esercizio dei compiti del Commissario straordinario per le emergenze zootecniche; al 31 dicembre 2008 quello per l’operatività del Fondo per la meccanizzazione; entro 60 giorni dall’entrata in vigore del decreto-legge la ripresentazione delle domande per ottenere i benefici previsti dalla legge 237/1993 da parte dei soci di cooperative agricole in accertato stato di insolvenza.

http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Norme%20e%20Tributi/2007/12/milleproroghe-decreto.shtml?uuid=4e465d0a-b566-11dc-8673-00000e25108c&DocRulesView=Libero&area=box01

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...