stabilizzazione e incentivi precari

Qualche buona notizia arriva ogni tanto anche per i giovani precari dal presente a progetto e dal futuro incerto..questa volta si tratta di incentivi per l’acquisto di un computer. Potranno usufruirne i giovani di età  superiore a venticinque anni che svolgono una attività di collaborazione coordinata e continuativa o a progetto e lo sconto ammonterà a 200 euro per l’acquisto di un pc.

La spesa dovrà essere sostenuta entro il 31 dicembre 2007. Lo prevede un decreto del ministero dell’Economia e delle Finanze, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 18 giugno, che stabilisce modalità, limiti e criteri di attribuzione del beneficio introdotto dall’ultima Finanziaria (legge n. 296/2006, comma 298). Per l’erogazione del contributo, istituito un apposito fondo di 10 milioni di euro.

Potranno usufruire del beneficio i cittadini italiani residenti in Italia, iscritti all’Anagrafe tributaria di età non superiore ai venticinque anni compiuti nel corso dell’anno 2007, titolari di uno dei seguenti rapporti di lavoro:

  • contratto di collaborazione coordinata e continuativa (articolo 36 del Dlgs n. 165/2001)
  • contratto di lavoro a progetto (articolo 62 del Dlgs n. 276/2003).

Caratteristiche del PC

L’acquisto deve riguardare un pc nuovo di fabbrica dotato della certificazione di qualità ISO 9001.2, della certificazione rilasciata dal produttore ovvero dal distributore del sistema operativo, per il sistema pre-installato, del certificato di garanzia e assistenza tecnica, e dev’essere costituito almeno dai seguenti elementi: unità centrale, unità disco rigido interno, sistema operativo, predisposizione per l’accesso a Internet (modem ovvero scheda di rete).
Per ottenere lo sconto, bisogna rivolgersi a un rivenditore che aderisce all’iniziativa, esibendo il codice fiscale o la tessera sanitaria e un documento di riconoscimento e indicando i dati del datore di lavoro.

I rivenditori informatici, invece, potranno aderire all’iniziativa iscrivendosi in un sito Internet creato ad hoc all’interno del portale www.tesoro.it, fornendo i propri estremi di identificazione (nome e indirizzo dell’esercizio commerciale, numero di partita Iva, iscrizione alla Camera di commercio).
Sul sito potranno accedere a una propria area riservata in cui inserire i dati relativi a ciascuna transazione eseguita (numero di serie del pc venduto, numero identificativo e data dello scontrino fiscale emesso) e quelli relativi all’acquirente beneficiario dello sconto (codice fiscale, documento di identificazione, partita Iva del datore di lavoro). Ogni mese, inoltre, dovranno inviare al dipartimento del Tesoro la documentazione relativa alle vendite effettuate, per poter ottenere il rimborso per la riduzione di prezzo effettuate sui pc. (v. articolo)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...